Salta al contenuto principale

Cos'è e come funziona

img_cosaecomefunziona

Un termovalorizzatore è un impianto che recupera energia da rifiuti che non sono riciclabili o riutilizzabili in alcun altro modo. In Neutalia trattiamo i rifiuti solidi urbani e quelli speciali ospedalieri per produrre energia elettrica e calore.

L’impianto di Borsano può trattare fino a 110.000 tonnellate di rifiuti ogni anno e produce circa 10,2 MegaWatt di energia elettrica. Produce inoltre vapore a una temperatura di 380° e a una pressione di 40 bar.

Il termovalorizzatore tratta i seguenti rifiuti, rifiuti che non possono avere altra vita e che non possono essere riciclati: 

    - rifiuti solidi urbani e assimilati;
    - rifiuti speciali ospedalieri;
    - rifiuti ingombranti.

Scopri i rifiuti che siamo autorizzati a trattare
I rifiuti gestiti

fogliabluCaratteristiche dell’impianto:bulloni

  • Potenzialità complessiva 110.000 t/a
  • Produzione vapore: 380°, 40 bar
  • Potenza elettrica generata: 10 MW (due turbine)

 

fogliabluComponenti dell’impianto

  • Avanfossa per lo scarico dei rifiuti dai mezzi di raccolta
  • Fossa di stoccaggio dei rifiuti
  • Due linee di termovalorizzazione operanti in parallelo dotate di: 
    • Forno di combustione a griglia mobile
    • Camera post-combustione
    • Caldaia recupero calore
    • Turbogruppo e relativi accessori per la produzione di energia elettrica
    • Sistema abbattimento inquinanti emissioni
    • Sistema monitoraggio in continuo delle emissioni (SME)

 

lampadina

In che modo i rifiuti diventano energia?

I rifiuti che non possono essere riciclati arrivano all’impianto, vengono inviati alla fossa di alimentazione del termovalorizzatore e successivamente valorizzati mediante un complesso processo di combustione e recupero. Da questo processo viene recuperato il vapore che, grazie a due turboalternatori, viene trasformato in energia elettrica.

Inoltre, i fumi prodotti dalla combustione, grazie all’utilizzo di tecnologie all’avanguardia, vengono sottoposti a specifici trattamenti che consentono di filtrarli prima di essere rilasciati nell’atmosfera.

Il processo di trasformazione del rifiuto a risorsa è sottoposto a un controllo continuo dai tecnici dell’impianto e da quelli di Arpa che, grazie a una serie di rilevatori installati in tutto l’impianto, tengono monitorati i dati relativi alle emissioni, tutelando così territorio, ambiente e comunità.

 

Scopri il trattamento dei fumi
Consulta qui i dati ambientali