Salta al contenuto principale

Dati ambientali

Ci impegniamo costantemente per monitorare le emissioni generate dal processo di valorizzazione e recupero energetico dei rifiuti e aderiamo completamente alla  normativa nazionale e regionale

Per verificare il rispetto dei limiti imposti all’impianto, il sistema monitoraggio delle emissioni acquisisce ed elabora in continuo i seguenti parametri:

  • Polveri
    Si tratta di materiale di piccolissime dimensioni (particolato) derivante dalla combustione dei rifiuti che viene trasportato nei fumi per azione dell’aria insufflata nella camera di combustione. La rimozione delle polveri avviene principalmente per via fisica attraverso i filtri a maniche. Il valore limite giornaliero stabilito dalla legge è 10mg/Nm3.
  • Ossido di carbonio (CO)
    È un indicatore della corretta combustione del rifiuto. Alte concentrazioni di CO possono indicare una bassa percentuale di ossigeno (necessario alla combustione). Il valore limite giornaliero stabilito dalla legge è 50mg/Nm3.
  • Gas acidi (acido cloridrico, acido fluoridrico, biossidi di zolfo)
    Sono strettamente correlati alle caratteristiche chimiche dei rifiuti avviati a combustione. La rimozione di questi composti durante il processo è importante ai fini della prevenzione delle così dette “piogge acide”. Il valore limite giornaliero stabilito dalla legge per l'acido cloridrico (HCI) è 10mg/Nm3, per l'acido fluoridrico (HF) è 1mg/Nm3,mentre per i biossidi di zolfo (SOx)è 50mg/Nm3.
  • Ossido e biossido di azoto (NOx)
    Gli ossidi di azoto sono principalmente formati ad alte temperature in camera di combustione per reazione tra l’azoto e l’ossigeno naturalmente presenti nell’aria che viene insufflata per garantire l’adeguata concentrazione di ossigeno necessaria ad una corretta combustione del rifiuto. Il valore limite giornaliero stabilito dalla legge per gli NOx è 80mg/Nm3.
  • Ammoniaca (NH3)
    L’ammoniaca viene utilizzata per l’abbattimento degli ossidi di azoto. Uno “slip” di ammoniaca (elevate concentrazioni) indicano una scarsa efficienza o un malfunzionamento dei sistemi di rimozione degli NOx. Il valore limite giornaliero stabilito dalla legge è 10mg/Nm3.
  • Carbonio Organico Totale (COT)
    È un indicatore (come la CO) del corretto processo di combustione in quanto il carbonio organico presente nei rifiuti dovrebbe essere completamente ossidato. Il valore limite giornaliero stabilito dalla legge è 10mg/Nm3.
     


Tutti i dati registrati sono trasmessi in tempo reale alla Rete SME Regionale gestita da ARPA Lombardia e Regione Lombardia. Per ulteriori informazioni sulla gestione dei rifiuti è possibile visitare il portale rifiuti di Regione Lombardia e la pagina dedicata ai rifiuti di Arpa Lombardia.

Report emissioni al camino

I dati relativi ai mesi precedenti ad agosto 2021 sono disponibili a questo indirizzo.

  • Report Agosto 21
  • Report Settembre 21
  • Report Ottobre 21
  • Report Novembre 21
  • Report Dicembre 21
  • Report Gennaio 22
  • Report Febbraio 22
  • Report Marzo 22
  • Report Aprile 22
  • Report Maggio 22
  • Report Giugno 22
  • Report Luglio 22
  • Report Agosto 22
  • Qualità dell'aria

    A questo link scopri i dati sulla qualità dell'aria registrati dalla stazione di rilevamento di Busto Arsizio di Via Novara.

    Relazione tecnica annuale impianto - 2021

    Scopri i dati su performance, emissioni e rifiuti trattati dall'impianto: scarica la relazione tecnica