Salta al contenuto principale

A cosa serve

L’impianto di termovalorizzazione di Borsano serve per recuperare energia e calore da quelli che fino a poco tempo fa erano considerati erroneamente scarti. In particolare, il termovalorizzatore smaltisce in modo sostenibile i rifiuti solidi urbani, i rifiuti ospedalieri e gli scarti derivanti dalla selezione delle frazioni recuperabili. La sua collocazione centrale, tra l’Alto milanese e il Basso Varesotto, garantisce la minimizzazione dell’impatto ambientale connesso al trasporto dei rifiuti dai luoghi di produzione e dalla raccolta sul territorio. 

impianto dall'alto

La sua posizione permette anche una collaborazione tra società pubbliche locali finalizzata a creare efficienza nella gestione dei rifiuti dei territori serviti, oltre che a ricercare le migliori soluzioni tecnologiche e territoriali per affrontare in prospettiva circolare le sfide della transizione ecologica.

L’impianto sarà infatti uno dei principali asset strategici tramite cui verranno attuati i principi più avanzati nella gestione del settore dei rifiuti e del settore idrico: riduzione, riciclo, riprogettazione industriale dei prodotti e delle filiere produttive in linea con le logiche dell’economia circolare, e la conseguente ottimizzazione della fase di termovalorizzazione dei rifiuti. 


L’obiettivo è quello di recuperare materiali dai rifiuti, biocombustibili e nutrienti dai fanghi e dalle acque reflue.

fogliabluL’IMPIANTO DI DOMANIbullonefoglia

Il futuro è circolare

  • Selezione multimateriale e frazioni secche (plastica e carta)
  • Impianto per riciclo pannolini
  • Impianto di recupero terre spazzamento
  • Recupero ingombranti evoluto
  • Trattamento bioplastiche
  • Due linee di recupero energetico
  • Rinnovo linea per RUR, ospedalieri e rifiuti secchi residui