Salta al contenuto principale

Relazione tecnica annuale Neutalia, valori limite delle emissioni ampiamente rispettati

impianto
  • Delle quasi 9400 rilevazioni semiorarie, oltre il 99% rispetta ampiamente i limiti di legge.
  • L’impianto migliorerà ulteriormente le performance con i nuovi filtri di prossima installazione
  • Prosegue il percorso di ascolto, engagement e trasparenza verso il territorio

Neutalia ha presentato oggi agli stakeholder locali la relazione tecnica annuale ex art. 237 secondo D.lgs 152/06, cioè il documento ufficiale che racchiude tutti i dati relativi alle emissioni rilevate al camino e che descrive l’andamento dell’impianto e le percentuali di tipologie merceologiche dei rifiuti conferiti per l’anno 2021.        
Questi i principali dati comunicati dalla Società che, occorre ricordarlo, sta gestendo il termovalorizzatore di Busto Arsizio solo dall’agosto dello scorso anno (è, infatti, subentrata al precedente gestore a partire dal 1° agosto): nel corso del 2021, su quasi 9.400 rilevazioni semiorarie su una linea e 13.300 sull’altra, la percentuale che rispetta i limiti di legge sulle due linee di termovalorizzazione oscilla rispettivamente fra il 99,9 e il 99,7% (il valore soglia previsto dalla legge è del 97% delle rilevazioni semiorarie). Valori, questi, che certificano la sicurezza dell’impianto sotto il profilo delle emissioni di tutte le sostanze: i parametri, monitorati in automatico ogni 30 minuti dalle centraline, comprendono Carbonio totale (TOC), Acido cloridrico (HCl), Acido fluoridrico (HF), Biossido di zolfo (SO2), Ossidi di azoto (NOx) e Ammoniaca (NH3).

La relazione è stata presentata e commentata da Alessandro Reginato, direttore tecnico dell’impianto, alla presenza del professor Fabio Conti dell’Università dell’Insubria. Con la presentazione della relazione prosegue il percorso di ascolto strutturato e di coinvolgimento degli attori locali che l’azienda conduce da mesi sul proprio territorio, culminato nella visita guidata dello scorso 9 maggio in cui Neutalia ha aperto le porte dell’impianto ad associazioni e giornalisti, illustrando gli interventi migliorativi consolidati e i prossimi passi che intende percorrere nell’efficientamento dell’impianto.